L’APPENNINO PARMENSE

L’APPENNINO PARMENSE

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il territorio della provincia di Parma non è solo pianura padana segnata dal fiume Po: a est e a sud Parma è protetta dalla dorsale dell’Appennino che separa l’Emilia dalle vicine Toscana e Liguria.

Viaggiando in auto si può vedere il panorama cambiare ad ogni chilometro, con i campi coltivati della pianura che piano piano lasciano lo spazio a colline e montagne, con boschi e campi lasciati a foraggio. L’Appennino parmense è un ambiente ancora prettamente naturale, in cui è facile imbattersi in animali selvatici che vivono liberi nel loro habitat, ma non solo, gli Appennini sono costellati di piccoli borghi in pietra, fattorie dove si producono i prodotti tipici della Food Valley, castelli e manieri. Poco distante da Parma, l’Appennino Est comprende vari comuni ed offre panorami mozzafiato e strutture turistiche di livello: qui infatti si trovano le due stazioni sciistiche della provincia di Parma, Prato Spilla e Schia, dotate di seggiovia, campo scuola e pista.

Oltre allo sci, la zona si presta per escursioni a piedi, mountain bike e cavallo: uno degli itinerari più amati è quello che porta al Parco dei Cento Laghi dove splendidi specchi d’acqua appaiono tra gli alberi dei boschi secolari. Il Lago Santo, i Lagoni, il Lago Ballano sono mete turistiche per gli appassionati di escursionismo e per chi cerca un nuovo contatto con la natura. Dal Lago Santo nasce il Torrente Parma, che arriva fino in città, ed è proprio nell’Alta Val Parma che la Duchessa Maria Luigia amava intrattenersi durante le sue gite. La zona è inoltre servita da rifugi con possibilità di alloggio e ristoro dove si possono gustare i prodotti tipici: siamo infatti nel cuore della Food Valley dove, ai piedi dell’antico castello di Torrechiara di Langhirano i salumifici producono il Prosciutto di Parma e altri prelibati salumi.

Spostandosi verso sud, la Val Taro e la Val Ceno si trovano a circa ottanta chilometri da Parma: la distanza fa sì che il paesaggio muti, che le case nei paesi assumano colori diversi, tipici della vicina Liguria, che i dialetti diventino incomprensibili. La Val Taro e la Val Ceno sono dominate dall’imponente Monte Penna, da cui i due fiumi nascono, e i paesi si sviluppano lungo il loro corso, vitale sostentamento del territorio e “stazione balneare” per gli abitanti. Le strade tortuose si snodano tra paesaggi verdi e rigogliosi, lasciando intravedere piccole frazioni, paesi dalle case colorate, piccoli borghi dominati da imponenti castelli come quelli di Compiano e Bardi. La gastronomia vanta chicche come il Fungo di Borgotaro IGP e trae linfa dalla natura circostante: castagne, cacciagione, trota, funghi e tartufi ne sono i protagonisti.

Natura incontaminata, buon cibo, strutture ricettive e sportive fanno degli Appennini Parmense il luogo ideale per una gita fuori porta per chi soggiorna in città , per tutti coloro che amano il verde, lo sport e l’enogastronomia.

CONTATTACI

Strada Repubblica, 1 43121 Parma

+39 0521 218889

turismo@comune.parma.it

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.