Carnevale a Parma

08

Feb
2018

Carnevale a Parma

Coriandoli, maschere, carri allegorici, sfilate, musica, dolci: a Parma è arrivato il Carnevale.

Tra feste per adulti e bambini, maschere tradizionali e moderne, la tradizione del Carnevale si ripete ogni anno in un clima di grande partecipazione e suggestione che coinvolge la città e la provincia in un susseguirsi di eventi e manifestazioni.

Il Carnevale a Parma e Provincia: tradizione e divertimento

Protagonista del Carnevale parmigiano è la maschera tipica della città Al Dsèvod, letteralmente “l’insipido”. Questa maschera indossa i colori della città, il giallo e il blu, e rappresenta un carattere tipico della Commedia dell’Arte: il popolano astuto che si finge stupido per poter farla sempre franca. Al Dsèvod sarà anche il presidente della giuria che eleggerà la maschera più bella dopo la sfilata di carri allegorici per le vie del centro storico e dell’Oltretorrente di Parma, domenica 11 febbraio. I carri allegorici sono i protagonisti anche del famoso Carnevale di Busseto, giunto alla sua centotrentasettesima edizione, che anima il capoluogo della Bassa Parmense per ben quattro domeniche, coinvolgendo grandi e piccini in una manifestazione ormai storica.

Anche l’Alta Val Taro si prepara al Carnevale: a Borgotaro è stata allestita una struttura per accogliere le maschere nei tradizionali veglioni serali con musica; la tradizionale sfilata di gruppi e carri allegorici come di consueto animerà le vie del paese domenica 11.

Giuseppe Verdi al Carnevale di Busseto
Giuseppe Verdi al Carnevale di Busseto

A Parma il Carnevale si festeggia… e si gusta!

Il Carnevale era, in passato, anche un’occasione per consumare ricchi pasti ed eccedere un po’ nella dieta in vista dell’imminente Quaresima: forse è per questo che le ricette tipiche del periodo carnevalesco sono prevalentemente dolci.

Immancabili sulle tavole dei parmigiani ma anche nei ristoranti, gastronomie, pasticcerie e panetterie sono le chiacchiere. Questi sottilissimi e croccanti rombi di pasta sfoglia, chiamati in altre zone d’Italia bugie, frappe, cenci, vengono fritti in olio e poi cosparsi di zucchero a velo: irresistibili e amati da tutti. Un’altra preparazione tipica del Carnevale sono i tortelli dolci ripieni di marmellata: piccoli scrigni di pasta frolla che tipicamente contengono marmellata “brusca” (di prugne) mentre alcune varianti prevedono l’aggiunta di noci, amaretti, frutta secca. Anche questi tortelli si possono trovare nelle gastronomie e pasticcerie di Parma, ottimi da abbinare a un buon caffè o, perché no, a un calice di Malvasia.

Sempre in questo periodo si possono trovare anche le castagnole, palline di pasta fritte semplici o ripiene, e le mascherine di pasta frolla, biscotti ricoperti con glassa e zuccherini che ricordano le Scarpette di Sant’Ilario.

Le chiacchere del ristorante Antica Hostaria Tre Ville
Le chiacchere del ristorante Antica Hostaria Tre Ville

 

 

Lascia un commento

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.